Tour di Ferrara

Nest Italy: Experiences

Situata nella grande pianura emiliana, Ferrara sorge a pochi chilometri a sud del fiume Po, a circa 50 km dal mare.

Ferrara è una splendida città d’arte, capitale rinascimentale, da godere passeggiando per le sue strade. Attraverso il suo glorioso passato, puoi capire le radici del suo presente.

La famiglia Este vi governò per tre secoli e diede alla città l’aspetto che ha oggi: una città progettata in modo unico, che fonde armoniosamente architettura medievale e rinascimentale, la prima città moderna d’Europa. Sono proprio queste caratteristiche che hanno assicurato il suo status di patrimonio mondiale dell’UNESCO.

È una città tranquilla da percorrere a piedi o in bicicletta, rivivendo ad ogni passo le magiche atmosfere di un tempo.

QUANDO ANDARE E COSA VEDERE

I periodi migliori per visitarla sono la primavera e l’autunno. Maggio, in particolare, è un mese di festeggiamenti legati al famoso Palio di San Giorgio; a Marzo e Settembre si tengono prestigiose mostre a Palazzo Diamanti, gioiello del Rinascimento ferrarese; durante l’ultima settimana di agosto musicisti di strada da tutto il mondo si danno appuntamento per il Ferrara Buskers Festival, riempiendo di musica le serate di fine estate.

Visita i numerosi musei. Lungi dall’essere semplici depositi di opere d’arte, le collezioni ferraresi si distinguono per il loro incrociarsi con la realtà esterna, sia essa eredità del passato o richiami al presente.
Nelle sale di Palazzo Costabili sono esposti reperti della leggendaria città di Spina, vestigia del mondo greco ed etrusco. Grandi dipinti del XV e XVI secolo si trovano a Palazzo dei Diamanti, e a Palazzo Massari c’è l’arte di Boldini, de Pisis e dei loro contemporanei. (Palazzo Massari è temporaneamente chiuso).

Da vedere Palazzo Schifanoia con la sua splendida Sala dei Mesi, affrescata nel XV secolo dai pittori di scuola ferrarese; il Castello Estense, antica residenza dei duchi d’Este; l’armonioso Duomo romanico e gotico e il suo museo con preziose opere d’arte, tra cui un pannello d’organo raffigurante l’Annunciazione e San Giorgio che uccide il drago di Cosmè Tura (1469), maestro della scuola ferrarese. Sul lato sinistro della cattedrale, di fronte alla piazza, la Loggia dei Merciai ha ospitato botteghe fin dal medioevo.

Addentrandosi nella parte medievale della città si possono scoprire gioielli di arte sacra come il Monastero di Sant’Antonio in Polesine con i suoi affreschi giotteschi, o la Chiesa di Santa Maria in Vado, meta di pellegrinaggi sin dal Miracolo Eucaristico nel XII secolo.

 


DA NON PERDERE

Non dovresti andartene senza aver camminato per le incantevoli strade medievali e aver fatto un giro in bicicletta intorno alle sue mura rinascimentali.

 


SUL TAVOLO

La “coppia”, Il famoso pane ferrarese dalle forme elaborate e saporite (che vanta la certificazione di origine IGP); Molto apprezzati sono i cappellacci, pasta ripiena di zucca e parmigiano, così come il pasticcio di maccheroni, vero culmine della tradizione di corte; la “salama da sugo” è un impasto di prodotti a base di carne di maiale. Infine, c’è il “pampepato”, una torta speziata ricoperta da uno strato di cioccolato.

 


DIVERTIMENTO

Al tramonto, nelle vie medievali intorno al Duomo, i giovani si ritrovano per l’aperitivo: in uno di questi vicoli si trova anche l’osteria più antica del mondo, ricordata da Ludovico Ariosto e inserita nel Guinness dei primati.

 


PER RIMANERE IN FORMA

Le mura della città sono il ‘parco’ preferito dai locali per fare jogging: si può correre lungo 9 km quasi ininterrotti di terrapieno tra il verde dei tigli e dei platani e il mattone rosso del muro.

Per chi preferisce la bicicletta, il migliore è il circuito intorno al fondo delle mura, estendibile sulla pista ciclabile “Destra Po” attraversando il Parco Urbano a nord della città.

 


EVENTI PRINCIPALI

Il Palio di San Giorgio (il più antico del mondo) l’ultima domenica di maggio: più di mille partecipanti in costumi rinascimentali sfilano in piazza Ariostea, dove si sfidano in vari giochi tra otto contrade, squadre in rappresentanza di parti della città. Ferrara Buskers Festival nell’ultima settimana di agosto è un appuntamento per gli artisti di strada che riempiono le strade di musica e colore.

 


NELLE VICINANZE

Merita soprattutto una visita la rete delle Delizie Estense, sparse nel loro antico territorio.

Per chi ama il mare ci sono i Lidi di Comacchio, sette località balneari che vantano ampie spiagge e una vastissima scelta di divertimenti.

Paradiso di naturalisti, biologi, scienziati e birdwatcher, il Parco del Delta del Po, una delle zone umide più importanti d’Europa, una vasta area verde circondata da boschi secolari, pinete e riserve, costellata di gioielli architettonici ereditati dall’età d’oro del Famiglia Este.

Crediti: emiliaromagnaturismo

– – –

Il Nostro Tour:

Ti mostreremo la città a piedi e in bicicletta come i locali. Ferrara è infatti soprannominata “La città delle biciclette”. Vi parleremo della città, vi mostreremo i luoghi più importanti, le mura di Ferrara, la chiesa di Santa Maria in Vado, Il Palazzo Schifanoia e vi porteremo a vedere la mostra all’interno del Palazzo dei Diamanti.

Programma: Ritrovo in hotel alle 10:00, tour a piedi della città e visita al Palazzo dei Diamanti. 13:30 pranzo. 15/15:30 vi torneremo a prendere per visitare il Palazzo Schifanoia e per fare il giro in bici delle mura. 17:30 fine del tour.

Numero di persone: minimo 4 pax

Costo: 75 euro a persona

Incluso: Biglietto d’ingresso al Palazzo dei Diamanti e Palazzo Schifanoia, biciclette

Non incluso: pranzo in uno dei ristoranti che vi consiglieremo.

– – –

Per prenotare: [email protected]

No products in the cart.